Devozione 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

La preghiera alla

Vergine SS. della Mercede
 

-----------------------------------------------------

~~~

 

  Preghiere
>> Preghiera a Maria SS. della Mercede
>> Atto di consacrazione della famiglia alla Vergine SS. della Mercede
>> Preghiera per gli studi e per gli esami
>> Triduo alla Madonna della Mercede per ottenere una grazia
>> Triduo di ringraziamento
>> Litanie di Maria SS della Mercede
>> Rito della Prima Professione e Vestizione dei confrati dell'Arcigremio della Vergine SS della Mercede di Sassari
>> Rito della Professione Solenne dei confrati dell'Arcigremio della Vergine SS della Mercede di Sassari
>> Rinnovo della Professione
>> Novena in preparazione alla festa di Maria SS. della Mercede
>> Vespri solenni della Beata Vergine Maria della Mercede
>> Messa in onore di Maria SS della Mercede


 

  Canti
>> Madre Amorosa (Inno proprio)
>> A te Regina Amabile
>> Gosos
>> Madre Pia della Mercede
>> Spartiti

 

Preghiera a Maria SS. della Mercede

   Salve o Maria, Madre purissima della Mercede, fonte perenne da cui derivano a noi le grazie del Signore, esempio di virtù da cui le nostre anime apprendono la loro perfezione.
Il tuo nome risuona festoso in cielo ed in terra ed è per tutti luce e splendore che rischiara santamente l’intelletto, fortezza che rende invincibile il cuore contro gli assalti nemici.
Tu sei rifugio dei cristiani e sei ancora la padrona dei loro affetti, dei loro pensieri.
Tu per liberare i fedeli dalle catene dei maomettani discendesti dal cielo.
Per questo tutto il mondo riconoscente ti acclama sua dolce consolatrice.
O Vergine Santa, poiché ti sei compiaciuta di unire alla suprema dignità di Madre di Dio e degli uomini, il nome e l’ufficio pietoso di Madre e Redentrice degli schiavi, degnati di stendere il tuo manto benedetto su di noi, devoti di sì caro nome e su tutti i cristiani vivi e defunti, affinché salvati dalla tua materna protezione da quanti mali ci affliggono, veniamo a rallegrarci con te eternamente nel gaudio del Signore. Amen

 

> Inizio pagina

 

Atto di consacrazione della famiglia alla Vergine SS. della Mercede

   Dègnati, o dolcissima Vergine della Mercede, di visitare con il tuo divin Figlio, questa casa che da oggi in poi è tua; e ricolma i fortunati tuoi figli che vi abitano delle celesti grazie e dei singolari favori che costantemente concedi alle famiglie consacrate al tuo tenero cuore di Madre.
   Tu stessa, o Sovrana Redentrice degli schiavi, hai manifestato che desideri e vuoi regnare nelle famiglie. Perciò questa famiglia tutta, ascoltando la tua voce, risponde premurosa alla tua chiamata e contrariamente all’abbandono e all’indifferenza di tante famiglie, ti proclama, o carissima Madre della Mercede, sua amabile Regina e ti consacra interamente le sue gioie, le sue fatiche, le sue tristezze, il suo presente ed il suo avvenire.
   Benedici dunque i presenti, benedici gli assenti, benedici anche o amorosa Madre, i nostri cari defunti. Prendi dimora in questa tua casa, te ne supplichiamo per gli acerbissimi dolori che soffristi ai piedi della croce; stabilisci in essa il tuo dolce regno ed il dominio della tua carità e del tuo amore, della tua bontà e delle tue misericordie.
   Vieni, o Signora, e regna in questa casa; vieni e comanda in essa come Madre, come Regina, come Padrona. Tutto qui è tuo, tutto ti appartiene.
   Allontana tutto ciò che ti disgusta, correggi tutti i difetti che vedi in essa, ispira in essa l’amore casto e l’osservanza delle sante leggi, infondi in tutti i suoi membri lo spirito di fede e di pietà, di fortezza e di purezza.
   Fa, o Signora, che la mansuetudine, la pazienza, l’umiltà, il distacco ed il disprezzo per le folli vanità, e tutte le altre virtù che furono tue prerogative, formino anche la delizia di questa famiglia.
   Aprici, o Signora, il tuo dolce manto di Madre e come in un’arca di salvezza custodisci sotto di esso tutti i componenti di questa famiglia che sono tuoi fino alla vita eterna.
   Viva sempre amata, benedetta e glorificata tra noi la Vergine SS. della Mercede, unitamente al cuore vittorioso di Gesù. Amen
 

> Inizio pagina

 

Preghiera per gli studi e per gli esami

   O Maria, Madre nostra della Mercede, Regina della Misericordia, illumina te ne prego, le tenebre della mia povera anima, corrobora la mia mente, ravviva la mia memoria, sciogli la mia lingua, affinchè io con facilità comprenda il vero che è raggio della tua luce, lo ritenga con fedeltà e lo esponga, con chiarezza.
Mentre ti chiedo che possa raccogliere copioso frutto dei miei studi e superare le prove che mi attendono, con più intenso fervore ti supplico che tu mi dia la scienza dei Santi che è sapienza celeste.
A noi giovani concedi di assaporare le gioie del conoscere in vista di un avvenire di ampia disponibilità ai fratelli.
Fa che non predomini in noi, o Maria, la meschina preoccupazione della carriera, ma che aiutati dallo studio sui vasti problemi del mondo di oggi, possiamo adeguatamente prepararci a portare il nostro contributo per un avvenire migliore.
A tutti concedi che la scuola diventi incontro di fratelli che si comunicano le ricchezze interiori in un clima di amicizia e di collaborazione.
O Maria, Regina della Mercede, tu che sei Madre di Misericordia e Sede della Sapienza, prega per me lo Spirito Santo, perchè riempia la mia mente ed il mio cuore dei suoi divini splendori. Amen

 

> Inizio pagina

 

Triduo alla Madonna della Mercede per ottenere una grazia
 

1° Giorno

   O Maria SS. della Mercede, Madre di Pietà e di Misericordia, questo tuo stesso titolo riempie il nostro cuore di illimitata fiducia nella tua materna protezione.
Eccoci perciò prostrati ai tuoi piedi per chiedere umilmente il tuo aiuto nelle angustie che presentemente ci affliggono.
Tu che fosti predestinata dal Signore a corredentrice del genere umano, che ci fosti assegnata per Madre dal tuo Figliolo morente, volgi gli sguardi tuoi pietosi su di noi, poveri figli di Eva, gementi per i dolori e per le calamità derivanti dal peccato dei nostri progenitori.
Tu che fosti da esso esente e ora trionfi, Regina del cielo e della terra nella gloria celeste, ascolta i nostri gemiti, placa i nostri timori, lenisci le nostre pene, concedici la grazia per la quale ardentemente ora ti supplichiamo.
Come tante volte soccorresti gli infelici schiavi, liberandoli spesso in modo prodigioso dalle loro catene e dai loro travagli e ridonandoli sani e salvi alle loro famiglie che per essi fecero a te ricorso e che per tua bontà riottennero l’unione e la pace, così soccorri ora anche noi nel presente bisogno, ridona la tranquillità al nostro cuore e alla nostra famiglia, e te ne saremo eternamente grati. Amen

 

2° Giorno

   O Madre pietosa della Mercede che già nella tua vita terrena fosti piena di carità verso il prossimo così che generosamente affrontasti un lungo e disagiato viaggio per apportare alla cugina Elisabetta aiuto e sollievo nell’attesa della sua maternità, vieni ora anche in nostro soccorso, abbi pietà delle nostre pene specialmente per quella che presentemente così dolorosamente ci affligge.
Come soccorresti tanti tuoi figli Religiosi liberandoli dalle insidie dei nemici e preservandoli dagli infortuni di mare e di terra durante i loro viaggi di redenzione; come liberasti tanti tuoi devoti da ansie e da pericoli dell’anima e del corpo, così vieni ora anche in nostro soccorso e ridonaci la sicurezza e la pace.
E’ vero o Madre che non meritiamo di essere ascoltati per causa dei nostri peccati; è vero che ci siamo mostrati molte volte ingrati verso il Signore e verso di te; ma ora, con tutto il cuore proponiamo di fare di tutto per essere fedeli alla legge santa di Dio e dimostrare a te la nostra riconoscenza amandoti con affetto di figli e proclamandoti quale dolcissima, potentissima, generosissima Madre nostra. Amen
 

3° Giorno

   O Vergine Santa della Mercede, che hai viscere di misericordia per tutti coloro che soffrono, che un giorno ti mostrasti così premurosa verso quella famiglia fortunata che ti accolse per le nozze di Canaan ed ottenesti che il tuo divin Figlio, col suo primo strepitoso miracolo, prevenisse lo smarrimento ed il disagio di quei vostri ospiti, noi ricorriamo a te nelle angustie in cui ci troviamo, sicuri che anche per noi la tua parola materna otterrà la grazia che attendiamo.
Alle nostre preghiere uniamo l’intercessione dei tuoi diletti figli, San Pietro Nolasco, San Raimondo Nonnato e di tutti i Santi del tuo diletto Ordine della Mercede.
Tu li proteggesti, li guidasti, li salvasti: proteggi e consola anche noi.
Ottienici la grazia che chiediamo se è di giovamento alle anime nostre.
Che se il Signore nella sua infinita misericordia e sapienza richiede da noi un sacrificio, fa che abbiamo la pazienza e la forza di attendere con fede quel compenso che Egli ha promesso ai suoi credenti e per cui i dolori ed i sacrifici stessi si risolvono anche su questa terra in benedizioni ed in giovamento per le nostre anime e per i nostri interessi della vita terrena, sì che da un male presente proviene un maggior bene futuro.
Tutto da te speriamo o Madre ed in te riponiamo la nostra fiducia sicuri che non saremo delusi, e ci ripromettiamo di tornare presto ai tuoi piedi per ringraziarti e un giorno venirti a cantare la nostra riconoscenza nel cielo. Amen

 

> Inizio pagina

 

Triduo di ringraziamento
(recitare per tre giorni)

   O generosa, amorosissima Madre nostra della Mercede, venimmo a te tristi e preoccupati, esponendoti le pene che angosciavano il nostro cuore e le ansie che tribolavano le anime nostre; oggi ritorniamo commossi e lieti per ringraziarti con tutto il cuore della grazia che con la tua intercessione ci hai ottenuta.
Tu ascoltasti le nostre suppliche, comprendesti le nostre pene, asciugasti le nostre lacrime; e noi fummo liberi dal male che ci travagliava nel corpo e dalle angustie che ci pesavano sull’anima.
Per la tua materna intercessione il nostro cuore ha conseguito la pace, la nostra esistenza ha ritrovato la sicurezza nella fiducia in Dio, la nostra famiglia ha riacquistato la tranquillità e la pace.
Grazie, o diletta Madre, grazie oggi e sempre.
Avevamo tanta fiducia in te, ma la consapevolezza di nulla meritare a causa dei nostri peccati, ci rendeva dubbiosi della misericordia divina.
Sei stata dunque tu, o generosa Vergine, che, nonostante la nostra indegnità sei venuta in nostro soccorso; sei stata tu a renderci benigna la giustizia di Dio; sei stata tu, alla cui parola materna la sua Onnipotenza, la sua Misericordia nulla può negare a intercedere per noi.
Sì, o Madre cara, nel ringraziarti di tanto favore, sentiamo il dovere di non doverti essere ingrati.
Tu soccorresti e liberasti i poveri schiavi dalle catene del corpo, perchè essi non ne venissero legati dai lacci dell’errore del peccato, e desideri che anche per noi i benefici e le grazie concesseci servano ad elevare le nostre anime e a fortificare la nostra fede e la nostra virtù.
Hai ben ragione, Vergine benigna, perchè il tuo finale intento è che noi, liberi dalle catene che ci avvincono al mondo, alla carne ed a satana, possiamo raccoglierci un giorno tutti sotto il tuo manto in paradiso.
Ebbene, noi oggi ai nostri ringraziamenti uniamo il proposito di vivere d’ora in poi da veri figli tuoi, coraggiosi assertori della nostra fede, devoti alla santa legge di Dio, dediti all’adempimento dei nostri doveri, misericordiosi verso i nostri fratelli.
Aiutaci tu stessa nel mantenere questi nostri propositi; rendici perseveranti nel bene, e un giorno verremo ad unire le nostre lodi e ringraziamenti alle lodi e ai ringraziamenti degli Angeli e Santi del cielo. Amen

 

> Inizio pagina

 

Litanie di Maria SS della Mercede

  

Signore, pietà.                                                                         Signore pietà.
Cristo, pietà.                                                                               Cristo pietà.
Signore, pietà.                                                                         Signore pietà.
Santa Maria,                                                                           prega per noi.
Vergine Immacolata,                                                                prega per noi.
Vergine Purissima,                                                                  prega per noi.
Baluardo della fede,                                                                 prega per noi.
Mediatrice delle grazie,                                                            prega per noi.
Difesa degli oppressi,                                                               prega per noi.
Fortezza dei deboli,                                                                 prega per noi.
Avvocata dei peccatori,                                                            prega per noi.
Madre del Redentore,                                                               prega per noi.
Madre del genere umano,                                                         prega per noi.
Madre dei cristiani,                                                                  prega per noi.
Madre degli schiavi,                                                                 prega per noi.
Madre di chi sa sperare,                                                           prega per noi.
Madre di Misericordia,                                                              prega per noi.
Porta del Paradiso,                                                                  prega per noi.
Maestra di verità,                                                                     prega per noi.
Soccorso dei bisognosi,                                                           prega per noi.
Riposo degli affaticati,                                                              prega per noi.
Rifugio dei poveri,                                                                    prega per noi.
Salute degli infermi,                                                                 prega per noi.
Consolatrice degli afflitti,                                                          prega per noi.
Tutela degli abbandonati,                                                          prega per noi.
Stella dei naviganti,                                                                  prega per noi.
Faro nella notte oscura,                                                           prega per noi.
Vittoria di chi lotta,                                                                  prega per noi.
Guida al cammino dell'emigrante,                                              prega per noi.
Madre della Speranza,                                                             prega per noi.
Da ogni male                                                                          liberaci Maria.
Da ogni peccato                                                                      liberaci Maria.
Dall'asservimento umiliante                                                      liberaci Maria.
Dall'oppressione dei prepotenti                                                 liberaci Maria.
Dalla fame e dalla sete                                                            liberaci Maria.
Dal freddo e dall'umidità                                                           liberaci Maria.
Dalla prigione e dall'esilio                                                         liberaci Maria.
Dalla solitudine e dall'abbandono                                              liberaci Maria.
Dalla violenza dei tiranni                                                          liberaci Maria.
Dalle torture dei crudeli                                                            liberaci Maria.
Dalla morte ingiusta                                                                liberaci Maria.
Dalla falsità e dal tradimento                                                    liberaci Maria.
Dalla seduzione e dall'inganno                                                  liberaci Maria.
Dai cedimenti nella fede                                                           liberaci Maria.
Dal naufragio della speranza                                                    liberaci Maria.
Dall'odio e dalla vendetta                                                          liberaci Maria.
Dalla cecità della mente                                                          liberaci Maria.
Dalla seduzione del male                                                         liberaci Maria.
Madre della Mercede e della Misericordia                     ti preghiamo ascoltaci.
Madre della Mercede e della Redenzione                     ti preghiamo ascoltaci.

Prega per noi, Santa Maria della Mercede
Affinchè siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo


Signore Dio, che associasti Maria Nostra Madre all'opera redentrice del tuo Figlio, concedi ai tuoi figli che soffrono per il tuo nome uno spirito di pazienza di carità, affinchè si mostrino sempre come testimoni fedeli delle tue promesse. Per Cristo Nostro Signore.

Amen

> Inizio pagina

 

Rito della Prima Professione e Vestizione dei confrati dell'Arcigremio della Vergine SS della Mercede di Sassari

C         Il nostro aiuto è nel nome del Signore.
P         Egli ha fatto cielo e terra.

C         Preghiamo
            O Signore Gesù Cristo, che Ti sei degnato rivestirTi delle nostre spoglie mortali, noi Ti supplichiamo per la Tua immensa Misericordia di benedire quest'abito portato dai nostri Padri e voluto espressamente dalla Tua stessa SS. Madre. Possa chi lo indosserà esserne degno, sentendosi al suo contatto rivestito di Te medesimo. Per Cristo Nostro Signore.
P          Amen.

P          Ad onore di Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo, della Beata Vergine Maria della Mercede e di San Pietro Nolasco, io spontaneamente chiedo di essere ammesso al noviziato nella Fraternità del Venerabile Arcigremio della Vergine SS. della Mercede di Sassari, e prometto di osservare per due anni i Comandamenti di Dio e della Chiesa ed i doveri del mio stato secondo le pie norme dell’Associazione. Mi impegno altresì diffondere con tutte le mie forze la devozione alla Regina della Mercede, che da oggi diventa mia speciale Patrona. Sottoscrivo questa formula insieme a chi riceve la mia Prima Professione.

C          Il Signore e la Vergine SS. della Mercede ti aiutino e ti proteggano in questo cammino e ti conducano alla meta sospirata.
P          Amen.

C          Ricevi o fratello l'abito bianco della Mercede, pegno celeste dell'amore Materno della Beatissima Vergine Maria verso di noi, sotto la cui protezione  avrai in vita un riparo dai pericoli dell'anima e del corpo, ed in morte un valido sostegno e rifugio. Per Cristo Nostro Signore.
P          Amen.

> Inizio pagina

 

Rito della Professione Solenne dei confrati dell'Arcigremio della Vergine SS della Mercede di Sassari

   Ad onore di Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo, della Beata Vergine Maria della Mercede e del nostro Fondatore, San Pietro Nolasco, io spontaneamente mi associo alla Fraternità dell’Arcigremio di Maria SS. della Mercede di Sassari, e prometto di osservare sino alla morte, con l’aiuto Divino, i comandamenti di Dio e della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, nonché i doveri del mio stato secondo le pie norme dell’Associazione.
Mi impegno altresì diffondere con tutte le mie forze la devozione alla Regina della Mercede, da oggi e per sempre mia speciale Patrona.
Sottoscrivo questa formula insieme a chi riceve la mia Professione.

> Inizio pagina

 

Rinnovo della Professione
(che devono fare tutti i nostri Associati una volta l'anno il giorno che più si crede opportuno)

   Ad onore e gloria della Santissima e Augusta Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, in onore e lode dell'Immacolata Vergine Maria della Mercede e del nostro Fondatore, San Pietro Nolasco, in spirito di devozione rinnovo di tutto cuore la mia professione e prometto a Dio Onnipotente, alla Beata Vergine Maria della Mercede ed al nostro Fondatore, San Pietro Nolasco, di osservare sino alla morte, con l’aiuto Divino, i comandamenti di Dio e della Chiesa Cattolica Apostolica Romana e i doveri del mio stato, secondo lo statuto del nostro Venerabile Arcigremio.
Aiutami, o Signore, con la tua grazia per compiere fedelmente le mie promesse e perseverare nel tuo santo servizio.

AMEN. 

> Inizio pagina

 

Novena in preparazione alla festa di Maria SS. della Mercede

   Sempre bella, sempre amabile è ai figli tuoi, o Maria, la devotissima immagine davanti a cui ci prostriamo e che a noi ti rappresenta Regina del cielo e Madre nostra. In essa tu risplendi ai nostri occhi adorna di grazia incomparabile, e ci desti nell’animo sentimenti dolcissimi di fiducia più viva, di amore più tenero verso di te.

Ave Maria

   O Maria, se tanto ci commuove la sola tua effigie atteggiata a pietà per noi indegnissimi tuoi figli, che sarà quando potremo per la prima volta vederti in paradiso? Questa è la grazia che instancabilmente imploriamo da te, e che siamo sicuri di ottenere dalla tua pietà.  Finchè tarda a giungere quell’istante così bello, nell’ossequiarti ed amarti, nel contemplarti servi e devoti, vogliamo consacrarti tutti i giorni della nostra vita. E tu, Madre amabilissima proteggici sotto il manto dell’immensa tua pietà.

Ave Maria

   Guarda sempre con occhio di speciale benevolenza questa comunità a te, Madre della Mercede, particolarmente devota. Sia essa un giardino sempre fiorente di purezza immacolata, di obbedienza, di zelo nell’adempimento dei propri doveri, di accesa carità verso Dio e verso il prossimo e non venga mai meno nel cuore di noi tutti, una tenera e fervente devozione a te, Madre nostra amorosissima. Amen.

Ave Maria

Nostra Signora della Mercede                        Prega per noi
Redentrice degli schiavi                                 Prega per noi

INNO

Tota pulchra, es, Maria.
Tota pulchra, es, Maria.
Et màcula originalis non est in te.
Et màcula originalis non est in te.
Tu glòria Jerùsalem.
Tu letìtia Israel.
Tu onorificèntia populi nostri.
Tu advocata peccatorum.
O Maria,
O Maria.
Virgo prudentissima.
Mater clementissima.
Ora pro nobis.
Intercede pro nobis
ad Dòminum Jesum Christum.

 

Ora pro nobis, piissima Mater de Mercede
Ut digni ufficiamur promissiònibus Christi.

 

Oremus

  Deus, qui per gloriosissimam Fili tui Matrem ad liberandos Christi fideles a potestate paganorum, nova Ecclesiam tuam prole amplificare dignatus es: praesta, quaesumus ut quam pie veneramur tanti operis Institutricem, ejus pariter meritis et intercessione, a peccatis omnibus et captivitate daemonis liberemur. Per eundem Christus Dominum nostrum.  Amen.
 

> Inizio pagina

 

Vespri solenni della Beata Vergine Maria della Mercede

Deus, in adjutorium meum intende.
Domine, ad adjuvandum me, festina.
Gloria Patri, et Filio, et Spiritui Sancto.
Sicut erat in principio, et nunc, et semper,
et in saecula saeculorum. Amen. Alleluia.

 

INNO                                       Oppure

Dei Mater Virgo,                     Ave maris stella,
Absque casu stella,                Dei Mater alma,
Pulchra tamquam luna,           Atque semper Virgo,
Utque sol electa.                    Felix coeli porta.

Nostras audi preces,              Sumens illud Ave,
Tu quae captivorum,               Gabrielis ore,
Miserata quaestus,                 Funda nos in pace,
Conteris catenas.                   Mutans Hevae nomen.

O ter fausta dies,                    Solve vincla reis,
Qua conspectu tuo,                Profer lumen caecis,
Sedulum pro votis,                  Mala nostra pelle,
Recreasti Petrum.                   Bona cuncta posce,

O nimis profundus                   Monstra te esse matrem,
Caritatis ardor,                        Sumat per te preces,
Sic a culpa solve,                    Qui pro nobis natus,
Quos a jugo solvis.                  Tulit esse tuus.

Agit iste grates,                      Virgo singularis,
Ordo, quem benigna,               Inter omnes mitis,
Voce demontrasti,                   Nos culpis solutos,
Consecrandum tibi.                 Mites fac et castos.

Tuo diva Parens,                     Vitam praesta puram,
Gnatos reple zelo,                  Iter para tutum,
Ut corde sequamur,                Ut videntes Jesum,
Ore quod vovemus.                 Semper collaetemur.

Ei laus qui simplex,                Sit laus Deo Patri,
Personisque Trinus,                Summo Christo decus,
Contulit Mariam,                     Spiritui Sancto,
Nobis in Parentem. Amen.       Tribus honor unus. Amen.

 

Ant. I Dum esset rex in accubitu suo, nardus mea dedit odorem suavitatis.

 

SALMO 109

 

Dixit Dominus Domino meo *
Sede a dextris meis.

Donec ponam inimicos tuos *
scabellum pedum tuorum.

Virgam virtutis tuae emittet Dominus ex Sion *
dominare in medio inimicorum tuorum.

Tecum principium in die virtutis tuae in splendoribus sanctorum *
ex utero ante luciferum genui te.

Juravit Dominus, et non poenitebit eum *
Tu es sacerdos in aeternum secundum ordinem Melchisedech.

Dominus a dextris tuis *
confregit in die irae suae reges.

Judicabit in nationibus, implebit ruinas *
conquassabit capita in terra multorum.

De torrente in via bibet *
propterea exaltabit caput.

Gloria Patri, etc.

 

Ant. I Dum esset rex in accubitu suo, nardus mea dedit odorem suavitatis.

Ant. II Nigra sum sed formosa, filiae Jerusalem:
 ideo dilexit  me rex, et introduxit me in cubiculum suum.

 

SALMO 121

 

Laetatus sum in his quae dicta sunt mihi *
in domum Domini ibimus.

Stantes erant pedes nostri *
in atriis tuis Jerusalem.

Jerusalem, quae aedificatur ut civitas *
cujus participatio ejus in idipsum.

Illuc enim ascenderunt tribus, tribus Domini *
testimonium Israel ad confitendum nomini Domini.

Quia illic sederunt sedes in judicio *
sedes super domum David.

Rogate quae ad pacem sunt Jerusalem *
et abundantia diligentibus te.

Fiat pax in virtute tua *
et abundantia in turribus tuis.

Propter fratres meos et proximos meos *
loquebar pacem de te.

Propter domum Domini Dei nostri *
quaesivi bona tibi.

Gloria Patri, etc.

 

Ant. II Nigra sum sed formosa, filiae Jerusalem:
 ideo dilexit  me rex, et introduxit me in cubiculum suum.

Ant. III Speciosa facta es et suavis in deliciis tuis, sancta Dei Genitrix.

 

SALMO 147

 

Lauda Jerusalem Dominum *
lauda Deum tuum Sion.

Quoniam confortavit seras portarum tuarum *
benedixit filiis tuis in te.

Qui posuit fines tuos pacem *
et adipe frumenti satiat te.

Qui emittit eloquium suum terrae *
velociter currit sermo ejus.

Qui dat nivem sicut lanam *
nebulam sicut cinerem spargit.

Mittit crystallum suam sicut buccellas *
ante faciem frigoris ejus quis sustinebit.

Emittet verbum suum et liquefaciet ea*
flabit spiritus ejus et fluent aquae.

Qui annuntiat verbum suum Jacob *
justitias et judicia sua Israel.

Non fecit taliter omni nationi *
et judicia sua non manifestavit eis.

Gloria Patri, etc.

 

Ant. III Speciosa facta es et suavis in deliciis tuis, sancta Dei Genitrix.

 

CAPITOLO

Ab initio et ante saecula creata sum, et usque ad futurum saeculum non desinam,
et in habitatione sancta coram ipso ministravi.
Deo gratias.

 

Antifona al Magnificat

Beatam me dicent omnes generationes, quia ancillam humilem respexit Deus.

 

CANTICO


Magnificat * anima mea Dominum.

Et exultavit spiritus meus *
in Deo salutari meo.

Quia respexit humilitatem ancillae suae *
ecce enim ex hoc beatam me dicent omnes generationes.

Quia fecit mihi magna qui potens est *
et sanctum nomen ejus.

Et misericordia ejus a progenie in progenies *
timentibus eum.

Fecit potentiam in brachio suo *
dispersit superbos mente cordis sui.

Deposuit potentes de sede *
et exaltavit humiles.

Esurientes implevit bonis *
et divites dimisit inanes.

Suscepit Israel puerum suum *
recordatus misericordiae suae.

Sicut locutus est ad patres nostros *
Abraham et semini ejus in saecula.

Gloria Patri, etc.

 

Antifona al Magnificat

Beatam me dicent omnes generationes, quia ancillam humilem respexit Deus.

 

Dominus vobiscum.
Et cum spiritu tuo.

 

OREMUS

Deus, qui per gloriosissimam Fili tui Matrem ad liberandos Christi fideles
a potestate paganorum, nova Ecclesiam tuam prole amplificare dignatus es:
praesta, quaesumus ut quam pie veneramur tanti operis Institutricem,
ejus pariter meritis et intercessione, a peccatis omnibus et captivitate daemonis liberemur.
Per eundem Christus Dominum nostrum.
Amen.

 

Dominus vobiscum.
Et cum spiritu tuo.

Benedicamus Domino.
Deo gratias.

> Inizio pagina

 

Messa in onore di Maria SS della Mercede

  

SOLENNITA’

DELLA

BEATA VERGINE MARIA DELLA MERCEDE

 

RITO DELLA MESSA

 

PROVINCIA ROMANA DEI MERCEDARI

ROMA 1977

 
  
SACRA  CONGREGATIO

PRO  SACRAMENTIS  ET  CULTU  DIVINO

Prot. n. CD 268/76

ORDINIS  BEATAE  MARIAE  VIRGINIS  DE  MERCEDE 

          Instante Reverendo Patre Bernardo Arrieta Ordinis B. Mariae Virginis de Mercede Procuratore Generali, litteris die 25 februarii 1976 datis, vigore facultum huic Sacrae Congregationi a Summo Pontifice PAULO VI tributarum interpretationem anglicam, hispanicam, italicamet lusitanam Proprii Missarum eiusdem Ordinis, prout in adiectis prostat exemplaribus perlibenter probamus seu confirmamus.
         In textibus imprimendis mentio fiat de confirmatione ab Apostolica Sede concessa. Eorundem insuper textuum im-pressorum duo exemplaria ad hanc Sacram Congregationem transmittantur.
         Contrariis quibuslibet minime obstantibus.
         Ex aedibus S. Congregationis pro Sacramentis et Cultu Divino, die 31 mensis augusti, in festo S. Raymundi Nonnati.

                                        IACOBUS R. CARD. KNOX
                                                       Praefectus

VERGILIUS NOE’
                                                                                            Subsecretarius


  CURIA  GENERALIZIA

DELL’ORDINE  DELLA  B. V. M.  DELLA  MERCEDE

Prot. n. 52/76

DECRETO

         Dopo la riforma liturgica, avvenuta per prescrizione della Costituzione sulla Sacra Liturgia del Concilio Ecumenico Vaticano II, era necessario l’adattamento alle nuove forme delle Messe Proprie dell’Ordine.
         Il Governo Generale, con la cooperazione di altri religiosi, vi ha provveduto; ed avendo ottenuto l’approvazione dalla Sacra Congregazione per i Sacramenti e per il Culto Divino, del testo latino in data 1° luglio 1976 e delle versioni spagnola, italiana, portoghese e inglese il 31 agosto successivo, se ne ordina la pubblicazione per l’uso liturgico ufficiale in tutte le chiese ed oratori dell’Ordine, delle Monache e degli Istituti religiosi mercedari.
         Questo Proprio delle Messe entra in vigore appena pubblicato.
         Roma, 24 settembre 1976, solennità della nostra SS. Madre; dalla fondazione dell’Ordine 758 anni.

                                                        Fr. DOMENICO ACQUARO, O. de M.
                                                                           Maestro Generale

               

                Per mandato del Rev.mo P. Generale

Fr. Arcadio Partida, O. de  M.
Segretario Generale

 


   RITI  DI  INTRODUZIONE 

Antifona d’ingresso

Rallegriamoci tutti nel Signore
in questa solennità della Beata Vergine Maria;
con noi gioiscono gli angeli
e lodano in coro il Figlio di Dio.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen.

La grazia del Signore nostro Gesù Cristo,
l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo
sia con tutti voi.

E con il tuo spirito.

Fratelli, per celebrare degnamente i santi misteri,
riconosciamo i nostri peccati.

Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli,
che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni,
per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa.
E supplico la beata sempre Vergine Maria,
gli Angeli, i Santi e voi, fratelli,
di pregare per me il Signore Dio nostro.

Dio onnipotente abbia misericordia di noi,
perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.

V.     Signore, pietà.
R.     Signore, pietà.

V.      Cristo, pietà.
R.      Cristo, pietà.

V.      Signore, pietà.
R.      Signore, pietà.

Gloria a Dio nell’alto dei cieli,
e pace in terra agli uomini di buona volontà.
Noi ti lodiamo, ti benediciamo,
ti adoriamo, ti glorifichiamo;
ti rendiamo grazie
per la tua gloria immensa,
Signore Dio, Re del cielo, Dio Padre onnipotente.
Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,
Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre:
tu che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi;
tu che togli i peccati del mondo,
accogli la nostra supplica;
tu che siedi alla destra del Padre,
abbi pietà di noi.
Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore,
tu solo l’Altissimo: Gesù Cristo,
con lo Spirito Santo,
nella gloria di Dio Padre. Amen.

Preghiamo.

Colletta

O Dio, padre di misericordia,
che hai mandato nel mondo
il tuo Figlio redentore del genere umano,
con la cooperazione della Beata Vergine Maria,
concedi a quanti la veneriamo con il titolo della Mercede
la libertà di figli che Cristo ci ha meritato con il suo sacrificio
e di portarla agli uomini nostri fratelli.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

R.      Amen.

 


  LITURGIA  DELLA  PAROLA 

 

PRIMA LETTURA 

Dal libro di Giuditta                                 Gdt 15, 8-10. 14; 16; 13-14

         Il sommo sacerdote Ioakìm, e il consiglio degli anziani degli Israeliti, che abitavano in Gerusalemme, vennero a vedere i benefici che il Signore aveva operato per Israele e inoltre per vedere Giuditta e porgerle il loro omaggio. Appena furono entrati in casa sua, tutti insieme le rivolsero parole di benedizione ed esclamarono al suo indirizzo: “Tu sei la gloria di Gerusalemme, tu magnifico vanto d’Israele, tu splendido onore della nostra gente. Tutto questo hai compiuto con la tua mano, egregie cose hai operato per Israele, di esse Dio si è compiaciuto. Sii sempre benedetta dall’onnipotente Signore”. Tutto il popolo soggiunse: “Amen!”.
         Allora Giuditta intonò questo canto di riconoscenza in mezzo a tutto Israele e tutto il popolo accompagnava a gran voce questa lode:
“Innalzerò al mio Dio un canto nuovo:
Signore, grande sei tu e glorioso,
mirabile nella tua potenza e invincibile.
Ti sia sottomessa ogni tua creatura:
perché tu dicesti e tutte le cose furono fatte;
mandasti il tuo spirito e furono costruite
e nessuno può resistere alla tua voce”.

Parola di Dio.

 

SALMO RESPONSORIALE 

R. Il Signore ha avuto misericordia del suo popolo.

L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.
D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. R.

Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente
e santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono. R.

Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato a mani vuote i ricchi. R.

Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostro padri,
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre. R.

 

SECONDA LETTURA

Dalla lettera di san Paolo Apostolo ai Galati                  Gal 4, 4-7

        Fratelli, quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò il suo Figlio, nato da donna, nato sotto la legge, per riscattare coloro che erano sotto la legge, perché ricevessimo l’adozione a figli. E che voi siete figli ne è prova il fatto che Dio ha mandato nei nostri cuori lo Spirito del suo Figlio che grida: Abbà, Padre!
         Quindi non sei più schiavo, ma figlio; se poi figlio, sei anche erede per volontà di Dio.

Parola di Dio.


   SEQUENZA

Plaudat agmen captivorum          Lieti plaudano gli schiavi,
turba det christianorum                e i fedeli cristiani
laetum suum et decorum              inni cantino festosi
cantum Matri Virgini.                    alla Vergine Maria.

Simul omnes exsultemus              Esultiamo tutti in coro,
atque grati celebremus                 grati ancora celebriamo
lucem tantam, qua gaudemus      questo giorno, destinato
vincla fracta cernere.                    a portare libertà.

Institutrix dulcis nostra,                 Dolce nostra fondatrice,
Matrem providam te monstra        Madre provvida ti mostra,
et captivos refove.                         dona forza ad ogni oppresso.

Caritate fac praeclaram                 Rendi grande nell’amore
atque Nato redde caram                ed accetto al Redentore
quam fundasti subolem.                 l’Istituto che fondasti.

Fac ut tibi grati simus;                   Fa’ che siamo a te graditi;
et ut tartara possimus                    e all’estremo della vita
evitare, cum abimus,                     mostra a noi il tuo bel volto
vultum tuum exhibe.                      per sfuggir l’eterna morte.
Amen.                                            Amen.

 

CANTO AL VANGELO                                                             Lc 1, 38

R. Alleluia, alleluia.

Eccomi, sono la serva del Signore:
avvenga di me quello che hai detto.

R. Alleluia.

 

VANGELO

Il Signore sia con voi

X Dal Vangelo secondo Giovanni                  Gv 19, 25-27

         In quell’ora, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di Màgdala.
         Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: “Donna, ecco il tuo figlio!”. Poi disse al discepolo: “Ecco la tua madre!”. E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa.

Parola del Signore.

 

Credo in un solo Dio, Padre onnipotente,
creatore del cielo e della terra,
di tutte le cose visibili e invisibili.
Credo in un solo Signore, Gesù Cristo,
unigenito Figlio di Dio,
nato dal Padre prima di tutti i secoli:
Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero;
generato, non creato;
della stessa sostanza del Padre;
per mezzo di lui tutte le cose sono state create.
Per noi uomini e per la nostra salvezza
discese dal cielo;
e per opera dello Spirito Santo
si è incarnato nel seno della Vergine Maria
e si è fatto uomo.
Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato,
morì e fu sepolto.
Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture;
è salito al cielo, siede alla destra del Padre.
E di nuovo verrà nella gloria,
per giudicare i vivi e i morti,
e il suo regno non avrà fine.
Credo nello Spirito Santo, che è Signore e dà la vita,
e procede dal Padre e dal Figlio.
Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato
e ha parlato per mezzo dei profeti.
Credo la Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica.
Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati.
Aspetto la risurrezione dei morti
e la vita del mondo che verrà.

Amen.

 

PREGHIERE DEI FEDELI

         Per l’intercessione della Vergine Santissima, nostra Madre e Fondatrice, presentiamo le nostre preghiere a Dio, affinché ci conceda di imitare Colei che è modello di cooperazione nell’opera redentrice di Cristo.

Preghiamo insieme e diciamo:
        
R. Guarda la Madre del tuo Figlio e ascoltaci, o Signore.

1.      Per la Chiesa santa, perché guidata dai suoi pastori, sia come Gesù, libera e liberatrice, preghiamo. R.

2.      Per i governanti, perché riconoscano i diritti della persona umana, promuovano la libertà sociale, politica e religiosa dei cittadini ed eliminino ogni forma di schiavitù, preghiamo. R.

3.      Per i perseguitati a causa della fede, per coloro che non possono manifestarla liberamente e vivono sottoposti alla propaganda e all’educazione atea, per tutti gli oppressi in ambienti anticristiani, perché si conservino fedeli a Cristo e possano godere presto la libertà, preghiamo. R.

4.      Per l’Ordine e tutta la famiglia mercedaria, perché sull’esempio di Maria, sia disponibile a Dio e ai fratelli e si consacri concretamente al servizio della fede, preghiamo. R.

5.      Per noi qui riuniti, perché la Parola di Dio e l’Eucaristia ci liberino da ogni schiavitù e ci rendano operatori di libertà, preghiamo. R.

6.      Per i membri dell’Arcigremio e i confratelli mercedari, perché raggiungano un’autentica santità sotto il patrocinio della Vergine SS. della Mercede, preghiamo. R.

7.      Per tutti noi qui riuniti, perché amiamo ed imitiamo Maria, Madre della Mercede e testimoniamo tale imitazione nelle opere di misericordia, preghiamo. R.

         O Signore, che ci concedi la gioia di chiamare nostra madre la Madre del tuo Figlio, ascolta, per sua intercessione, le nostre suppliche e insegnaci a presentarla al mondo come la cooperatrice perfetta della tua redenzione. Per Cristo nostro Signore. 

R. Amen.

 

LITURGIA  EUCARISTICA

 

Benedetto sei tu, Signore, Dio dell’universo:
dalla tua bontà abbiamo ricevuto questo pane,
frutto della terra e del lavoro dell’uomo;
lo presentiamo a te, perché diventi per noi cibo di vita eterna.

Benedetto nei secoli il Signore.

L’acqua unita al vino sia segno della nostra unione
con la vita divina di Colui che ha voluto assumere
la nostra natura umana. 

Benedetto sei tu, Signore, Dio dell’universo:
dalla tua bontà abbiamo ricevuto questo vino,
frutto della vite e del lavoro dell’uomo;
lo presentiamo a te, perché diventi per noi bevanda di salvezza.

Benedetto nei secoli il Signore.

Umili e pentiti accoglici, o Signore:
ti sia gradito il nostro sacrificio
che oggi si compie dinanzi a te.

Lavami, Signore, da ogni colpa, purificami da ogni peccato. 

Pregate, fratelli, perché il mio e vostro sacrificio
sia gradito a Dio, Padre onnipotente.

Il Signore riceva dalle tue mani questo sacrificio
a lode e gloria del suo nome, per il bene nostro
e di tutta la sua Santa Chiesa.

Sulle offerte

Accogli i nostri doni, o Padre,
in questo memoriale dell’infinito amore del tuo Figlio
e, per intercessione della Beata Vergine Maria della Mercede,
confermaci nella generosa dedizione a te e ai fratelli.
Per Cristo nostro Signore.

R. Amen.

 

Prefazio

V. Il Signore sia con voi.
R. E con il tuo spirito.

V. In alto in nostri cuori.
R. Sono rivolti al Signore.

V. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio.
R. E’ cosa buona e giusta.

E’ veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.

Tu, con mirabile e provvidente disegno,
hai associato così strettamente la Beata Vergine Maria
al tuo Figlio nell’opera dell’umana salvezza,
che gli fu Madre amorosa nell’umiltà del presepio,
Socia generosa nella passione presso la croce,
ed ora, assunta in cielo,
è nostra Avvocata e Dispensatrice dei tesori della redenzione.

Perciò, con materna bontà,
si prende cura dei fratelli del suo Figlio
posti ancora nei pericoli e negli affanni,
fino a che, liberati dall’oppressione di ogni schiavitù,
godano la libertà del corpo e dello spirito.

Per questo mistero di salvezza, uniti agli Angeli e ai Santi,
lodiamo l’opera di redenzione e di amore del Figlio tuo
e, per suo mezzo, Signore,
proclamiamo l’inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

 

PREGHIERA  EUCARISTICA  II

 

CP   Padre veramente santo,
         fonte di ogni santità,
         santifica questi doni con l'effusione del tuo Spirito
         perché diventino per noi il corpo e X il sangue
         di Gesù Cristo nostro Signore.

 

         Egli, offrendosi liberamente alla sua passione,
         prese il pane e rese grazie,
         lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli, e disse:
        
         Prendete, e mangiatene tutti:
       questo è il mio corpo
       offerto in sacrificio per voi.

         Dopo la cena, allo stesso modo,
         prese il calice e rese grazie,
         lo diede ai suoi discepoli, e disse:

        Prendete, e bevetene tutti:
       questo è il calice del mio sangue
       per la nuova ed eterna alleanza,
       versato per voi e per tutti
       in remissione dei peccati.
       Fate questo in memoria di me.

CP   Mistero della fede.

1.      Annunciamo la tua morte, Signore,
         proclamiamo la tua risurrezione,
         nell’attesa della tua venuta.

CC   Celebrando il memoriale
         della morte e risurrezione del tuo Figlio,
         ti offriamo, Padre, il pane della vita e il calice della salvezza,
         e ti rendiamo grazie per averci ammessi alla tua presenza
         a compiere il servizio sacerdotale. 

CC   Ti preghiamo umilmente:
          per la comunione al corpo e al sangue di Cristo,
          lo Spirito Santo ci riunisca in un solo corpo.

1C    Ricordati, Padre della tua Chiesa diffusa su tutta la terra:
          rendila perfetta nell'amore
          in unione con il nostro Papa N., il nostro Vescovo N.,
          e tutto l'ordine sacerdotale.

          Ricordati dei nostri fratelli,
          che si sono addormentati nella speranza della risurrezione,
          e di tutti i defunti che si affidano alla tua clemenza:
          ammettili a godere la luce del tuo volto.

          Di noi tutti abbi misericordia:
          donaci di aver parte alla vita eterna,
          insieme con la Beata Maria, Vergine e Madre di Dio,
          con gli apostoli e i gloriosi martiri,
          San Pietro Nolasco e tutti i santi,
          che in ogni tempo ti furono graditi:
          e in Gesù Cristo tuo Figlio canteremo la tua gloria.

CP   Per Cristo, con Cristo e in Cristo
CC   a te, Dio Padre onnipotente,
          nell’unità dello Spirito Santo,
          ogni onore e gloria
          per tutti i secoli dei secoli.                Amen.

 

RITI  DI  COMUNIONE 

Obbedienti alla parola del Salvatore
e formati al suo divino insegnamento,
osiamo dire: 

Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male. 

Liberaci, o Signore, da tutti i mali,
concedi la pace ai nostri giorni;
e con l’aiuto della tua misericordia,
vivremo sempre liberi dal peccato
e sicuri da ogni turbamento,
nell’attesa che si compia la beata speranza
e venga il nostro Salvatore Gesù Cristo.

Tuo è il regno,
tua la potenza e la gloria nei secoli.

Signore Gesù Cristo,
che hai detto ai tuoi apostoli:
“Vi lascio la pace, vi do la mia pace”,
non guardare ai nostri peccati,
ma alla fede della tua Chiesa,
e donale unità e pace
secondo la tua volontà.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Amen. 

La pace del Signore sia sempre con voi.
E con il tuo spirito. 

Scambiatevi un segno di pace. 

Il Corpo e il Sangue di Cristo,
uniti in questo calice
siano per noi cibo di vita eterna.

Agnello, di Dio, che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi.
Agnello, di Dio, che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi.
Agnello, di Dio, che togli i peccati del mondo,
dona a noi la pace.

Signore Gesù Cristo, Figlio del Dio vivo,
che per volontà del Padre
e con l’opera dello Spirito Santo
morendo hai dato la vita al mondo:
per il santo mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue
liberami da ogni colpa e da ogni male,
fa’ che sia sempre fedele alla tua legge
e non sia mai separato da te. 

Beati gli invitati alla Cena del Signore!
Ecco l’Agnello di Dio,
che toglie i peccati del mondo. 

O Signore, non sono degno
di partecipare alla tua mensa:
ma dì soltanto una parola
e io sarò salvato.

 

Dopo la comunione

Preghiamo

Saziati con il sacramento della redenzione e della vita,
ti chiediamo, Signore, per intercessione
della Beata Vergine Maria della Mercede,
nostra piissima Madre e celeste Patrona,
di cooperare sempre più al mistero dell’umana redenzione,
per essere ammessi alla gloria eterna del tuo Regno.
Per Cristo nostro Signore.

R. Amen.

 

RITI  DI  CONCLUSIONE

Il Signore sia con voi.

E con il tuo spirito.

Benedizione solenne

Dio, Padre di misericordia,
che nell’oblazione del suo Figlio
ha dato la suprema prova d’amore,
effonda su di voi la carità
dello Spirito Santo.

R. Amen.

Per intercessione della Beata Vergine Maria della Mercede,
la cui solennità celebriamo con gioia, vi conceda di seguire
più da vicino Cristo e di imitarlo più fedelmente.

R. Amen.

Fatti partecipi della sua passione,
possiate, insieme a Maria della Mercede
comunicare a tutti gli uomini le insondabili
ricchezze della redenzione.

R. Amen.

E la benedizione di Dio onnipotente,
Padre e Figlio X e Spirito Santo,
discenda su di voi e con voi rimanga sempre.

R. Amen.

 

> Inizio pagina

 

~~~

-----------------------------------------------------

 

Canti

-----------------------------------------------------

~~~

 

Madre Amorosa

Madre Amorosa, Vergine Signora,
guida e conforto al misero mortal
odi benigna un popol che ti implora
ed allontana da noi tutti il mal.
 

Ritornello
Eccoci proni presso l’ara santa
mira dei figli il vivo amor, la fè:
l’inno di gloria il nostro cuore canta
della Mercede, o Vergine, per te. (bis)


T
u del chiaror del giorno sei più pura
e più del sol nascente hai lo splendor;
sii benedetta, o Santa Creatura,
sia benedetto il frutto del tuo amor.
Rit.

Vergine casta, Madre Immacolata,
Regina al mondo e al cielo Iddio ti diè:
sii Madre nostra e sempre Madre amata
fino al momento in cui verremo a te.
Rit.

> Inizio pagina
 

A te regina amabile
 

A Te Regina Amabile
di pace e di candore
s’affida l’alma supplice
nel gaudio e nel dolore.

    Ritornello

    Nel nome Tuo dolcissimo
    Madre della Mercede
    trionfi alfin la fede
    trionfi alfin l’amor.

T
u che scendesti ai miseri
Celeste Redentrice,
scendi anche a noi benefica
Dolce Consolatrice.
Rit.

Ai nostri cuori immemori
del pio viver santo
distendi o Bianca Vergine
il Tuo materno manto.
Rit.

La prece, che a Te i pargoli
levar nell’innocenza
all’uom ridoni i palpiti
di pace e di clemenza.
Rit.

Torni a fiorir negli animi,
Sovrana del dolore,
l’universale imperio
di Cristo redentore.
Rit.


> Inizio pagina

 

Gosos
 

O Celeste Imperadora
de sos Santos allegria.
Pro nois prega Maria
de sa Mercede Segnora.
.

Su Segnore Onnipotente
Ti ornad de donos tantos
chi ammirados totu cantos
Ti venerant altamente
e Ti acclamant eccellente
Mercede cunfortadora.

Mama Misericordiosa
Ti moves a cumpassione
de sa zente in s'oppressione
chi gemiat lagrimosa
e ti mustras generosa
Mercede liberadora.

Cumparis a Pedru Santu
in sa illustre Barcellona,
offerzas vida e persona
li naras cun soave incantu,
pro s'isclavu chi in su piantu
trattenet s'ira oppressora.

Cunfida o fizu amau
Non timas in sa visione,
funda sa Religione
chi Deo ti appo ispirau,
app'essere Deo de s'iscrau
Mercede conchistadora.

Pedru insaras cun fervore
Fundat su Ordine Santu,
chi cun mirabile incantu
acclamas s'Eternu Amore,
pro chi cun altu favore
ndes Maria Istitudora.

 


A Pedro si unit Raimundu
In sa noa Religione,
cun insigne abnegazione
la propagant in su mundu
e Maria Astru giocundu
ndes Mercede illustradora.

O misteriosu giardinu
de su Segnore piantadu,
e de Maria irrigadu
cun impegnu peregrinu,
de sos cales est de continu
Mercede coltivadora.

Non timas prus o cristianu
chi gemes in sas cadenas
pro te si abbrevian sas penas
de su Podere Ottomanu,
giaghì ad estender sa manu
sa Mercede Salvadora.

Mama de Divina Grazia
Difende su peccadore;
chin sas cadenas d'errore
vived de Deus in disgrazia,
benigna Tue das grazias
o Mercede Amparadora.

Maria Templu e Sacrariu
de grazia pro sos devotos,
Piedosa iscurta sos votos
ch'in su Sacru Iscapolariu
de s'Ordine Mercedariu
Ti presentad a d'ogn'ora.

Amparu de sos mortales
de sa Mercede Maria,
nos sias gosu e allegria
in sos istante fatales,
sas potenzias infernales
non triunfent in cuss'ora.

 


> Inizio pagina

 

Madre Pia della Mercede
 

Madre Pia della Mercede,
T'invochiam noi figli tuoi;
T'invochiamo per la fede;
T'invochiam per la virtù.

Se alle turche spiaggie, o Madre,
tu apparisti quale aurora
perché noi non sperar ora,
da te luce e libertà
da te luce e libertà.

Tu lo vedi, o Madre Pia,
quanti anche oggi son gli schiavi
a cui chiusa è pur la via
di cristiana carità.

Se alle turche, ecc.

Vedi quanti cuori afflitti
da te aspettano conforto;
vedi quanti derelitti
da te implorano pietà.

Se alle turche, ecc.

 

 

 


Tu volgesti in gioia il pianto
delle supplici famiglie;
ridonasti ad esse il santo
dolce amor del focolar.

Se alle turche, ecc.

Tu spezzasti la catena,
ch'era obbrobrio pel cristiano
fermerai del mal la piena
che inondò la nostra età.

Se alle turche, ecc.

Il sorriso della prole
torni a rallegrare il ciglio
della madre che ama e vuole
a sé presso il suo figliol.

Se alle turche, ecc.

Il celeste tuo sorriso,
il tuo sguardo pien d'affetto;
il tuo cor di paradiso
porti gioia e libertà.

Se alle turche, ecc.

 

 


> Inizio pagina

 

Spartiti
 

__________________________________________________________
Madre Amorosa
__________________________________________________________
A Te Regina Amabile
__________________________________________________________
Madre Pia della Mercede (pag. 1)
__________________________________________________________
Madre Pia della Mercede (pag. 2)
__________________________________________________________


> Inizio pagina 

 

~~~

-----------------------------------------------------

 

 

 

 

 

 

©Gremio della Mercede