La  Sede-Museo 

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

-----------------------------------------------------

~~~

 

 

 

 

    L’Arcigremio della Vergine SS. della Mercede ha la sua sede-museo al secondo piano di un palazzo ottocentesco sito nel cuore del centro storico, precisamente nella Via Guascone Capra n. 5 a Sassari, a pochi metri dal Corso Vico (il famoso Viale alberato dove ogni anno avviene la tradizionale Discesa dei Candelieri).

 

    Lo stabile (attualmente in corso di restauro), accoglie numerose testimonianze della storia dell’antica corporazione. Di grande effetto è la volta dell’ingresso del portone e dei voltini delle rampe delle scale, realizzate in cantoni lapidei tufacei a vista. Lo sfondo della cosiddetta “Sala del Consiglio” è caratterizzato dalla presenza di un sontuoso drappo di ispirazione medioevale che reca dipinte le insegne dell’Ordine Mercedario contornato dalle ottocentesche statue lignee di San Pietro Nolasco e di San Raimondo Nonnato, nonché da due scudi in velluto rosso con le spade che gli associati indossano, unitamente alla divisa, durante le celebrazioni e manifestazioni esterne.

 

    Sempre nella Sala del Consiglio, oltre a numerose fotografie e gigantografie dei momenti dell’incoronazione della Madonna (avvenuta il 05/10/1985), dell’incontro con il Santo Padre (avvenuto il 21/10/1985) e delle varie feste patronali, è esposta una statua in cartapesta della Vergine della Mercede realizzata nel 1948 dall’artista Pasquale Siculella, la statuetta in argento sbalzato e cesellato del secolo XVII raffigurante l’Immacolata Concezione che sormonta la cima della bandiera dell’Associazione, un monogramma Mariano in argento sbalzato e cesellato che adornava il piedistallo della Madonna nel secolo XVII, due monete bronzee coniate durante il Regno di Giacomo I° d’Aragona (1216 – 1276), Coofondatore dell’Ordine della Mercede, un dipinto della metà del secolo XIX raffigurante la Patrona, che adornava la bandiera dell’epoca, una collezione di stemmi Mercedari provenienti dalle varie Provincie dell’Ordine, la pergamena di Aggregazione dell’Arcigremio all’Ordine (11/02/1985), ecc..

 

    L’anticamera della stanza delle divise ospita un piccolo simulacro a manichino della Patrona del secolo XVIII che veniva portato nella casa dell’Obriere Maggiore, altra statuetta in argento che sormontava la cima della bandiera, numerose gigantografie con alcuni momenti delle varie feste patronali, la bandiera piccola e la bandiera di candeliere con l’immagine della Patrona dipinta ad olio dall’artista sassarese Franco Farina.

 

    La stanza delle divise (così chiamata perché accoglie un grande armadio contenente le divise di tutti gli associati) ospita, oltre a varie gigantografie con alcuni significativi momenti delle feste patronali e particolari delle divise, anche due dipinti a olio del pittore sassarese Franco Farina raffiguranti, uno il Sig. Antonello De Rosas e l'altro il Sig. Pier Angelo Casu (ritratti con la tradizionale divisa dell’Obriere Maggiore), gremianti rifondatori dell’Associazione nel 1981. Altra stanza, ospita ancora numerose gigantografie con momenti delle varie feste patronali o raffiguranti oggetti in uso nell’Associazione.

 

    Al piano terreno, invece, è presente la cappella (ove avvengono le professioni degli associati ed alcuni momenti di preghiera), caratterizzata da una bella volta a botte in cantoni lapidei ed altare con bellissimo simulacro ligneo della Madonna della Mercede della metà del secolo XIX. La cappella è stata benedetta personalmente dall’Arcivescovo di Sassari, S.E. Rev.ma Mons. Paolo Atzei, il 17 Marzo 2007 in occasione della sua prima Visita Pastorale.

 

 

 

~~~

-----------------------------------------------------

 

 

 

 

 

08/05/2008  22.59

©Gremio della Mercede